Via Corte Nocera, 82030 San Salvatore Telesino (BN)
Ricerca

Bioattivi alimentari di origine vegetale: Una manna o una rovina per i disturbi neurologici

Estratto

I disturbi neurologici sono le malattie più diffuse in tutto il mondo e comportano disfunzioni progressive, perdita della struttura neuronale e infine morte cellulare. Pertanto, l'attenzione è stata rivolta alle risorse naturali per la ricerca di agenti neuroprotettivi.

I bioattivi alimentari di origine vegetale sono emersi come potenziali agenti neuroprotettivi per il trattamento dei disturbi neurodegenerativi.

Questa rassegna completa si concentra principalmente sui vari bioattivi vegetali, sui meccanismi, sui bersagli terapeutici, sugli studi in vitro e in vivo nel trattamento dei disturbi neurologici, per capire se sono una manna o una rovina per i disturbi neurologici. Inoltre, vengono evidenziate le prospettive cliniche dei bioattivi vegetali nei disturbi neurologici.

Le evidenze scientifiche indicano l'enorme efficacia terapeutica dei bioattivi degli alimenti vegetali nella prevenzione o nel trattamento dei disturbi neurologici.

Tuttavia, è necessario identificare i componenti bioattivi degli alimenti responsabili degli effetti neuroprotettivi, il meccanismo, gli studi clinici e il consolidamento del flusso di informazioni. I bioattivi alimentari vegetali agiscono principalmente mediando attraverso varie vie, tra cui lo stress ossidativo, la neuroinfiammazione, l'apoptosi, l'eccitotossicità, proteine specifiche, la disfunzione mitocondriale e l'inversione della neurodegenerazione e possono essere utilizzati per la prevenzione e la terapia dei disturbi neurodegenerativi.

In conclusione, i bioattivi alimentari di origine vegetale sono una manna per i disturbi neurologici.
it_ITItalian