Via Corte Nocera, 82030 San Salvatore Telesino (BN)

Oenothera biennis L.: toccasana per la salute

Grazie alla presenza di sostanze fitochimiche attive, tra cui l’olio di enotera, l’Oenothera biennis L. è la specie più predominante e studiata della sua famiglia [1].

Etimologia e curiosità

Come per la maggior parte delle specie vegetali, il termine “enotera” deriva dall’unione di due parole, oinos (“vino”) e thera (“desiderio”). A tal proposito, anticamente, le radici di enotera venivano utilizzate per aromatizzare i calici di vino. Il termine scientifico “biennis”, invece, si riferisce allo sviluppo completo biennale della pianta. Il fascino degli esemplari di enotera è associato al fatto che, di notte, i fiori sono particolarmente gialli e spiccano nel buio.

Screening fitochimico

La fitoterapia, negli ultimi anni, ha riacquistato enorme interesse nella pratica clinica, in quanto il rapporto rischio beneficio è a favore di quest’ultimo [2]. Chimicamente, i metaboliti più abbondanti della parte aerea della pianta appartengono alla classe dei glicosidi flavonoidi, acidi fenolici e tannini; invece, i semi, sono ricchi in oli. Degno di nota è l’olio di enotera, importante fonte di acido linoleico (AL) e acido gamma-linoleico (AGL).

Screening biologico

L’olio di enotera possiede una lunga tradizione per quanto riguarda l’utilizzo fitoterapico. Molteplici sono le proprietà farmacologiche ad esso associate, tra cui:

  • Antiossidanti: riduzione dello stress ossidativo ed eliminazione dei radicali liberi;
  • Antinfiammatorie: inibizione delle lipossigenasi e ialuronidasi;
  • Antidiabetiche: ottimizzazione del profilo lipidico;
  • Antitumorali: effetto antiproliferativo contro linee cellulari di cancro al seno, alla prostata
  • Antibatteriche: contro Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus aureus, Candida albicans, Escherichia coli [3].

Salute della pelle

Oltre che essere un toccasana per la salute in generale, nello specifico l’olio di enotera ha effetti curativi sulla pelle, sia essa grassa, secca o mista. Possiede proprietà idratanti, riequilibranti, emollienti, elasticizzanti e rassodanti. Oltre che essere un nemico per punti neri e brufoli, aiuta a prevenire le rughe e altri segni tipici dello scorrere del tempo.

Benessere femminile

È l’amico delle donne: l’olio di enotera dona sollievo durante la sindrome premestruale e nella fase del ciclo mestruale stesso, agendo contro mal di testa, mal di pancia, sbalzi d’umore. Uno dei suoi componenti, l’acido gamma linoleico (AGL) riduce i livelli di prolattina e sintomi ad essa associati. Di grande importante è anche il suo aiuto in menopausa: allevia le vampate di calore, migliorando la qualità della vita [4].

BIBLIOGRAFIA

[1] Timoszuk, M.; Bielawska, K.; Skrzydlewska, E. Evening primrose (Oenothera biennis) biological activity dependent on chemical composition. Antioxidants 2018, 7:108.

[2] Yuan H., Ma Q., Ye L., Piao G. The traditional medicine and modern medicine from natural products. Molecules 2016, 21:559.

[3] Fecker, R.; Buda, V.; Alexa, E.; Avram, S.; Pavel, I.Z.; Muntean, D.; Cocan, I.; Watz, C.; Minda, D.; Dehelean, C.A.; Soica, C.; Danciu, C. Phytochemical and Biological Screening of Oenothera biennis L. Hydroalcoholic Extract. Biomolecules 2020, 10(6):818.

[4] Tsoumani, M.; Nikolaou, P.E.; Argyropoulou, A.; Tseti, I.; Mitakou, S.; Andreadou, I. Novel Evidence-Based Combination of Plant Extracts with Multitarget Mechanisms of Action for the Elimination of Hot Flashes during Menopause. Molecules 2022, 27(4):1221.

Categorie

it_ITItalian